Investire su nuove criptovalute

 

L’espansione incontrollata delle criptovalute ci ha abituati ad avere sul mercato la possibilità di acquistare le più svariate monete virtuali, dalle più famose (Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin,…), alle meno conosciute e neonate che ormai spuntano di continuo.

Questo fa si che l’utente che vuole avvicinarsi a questo tipo di investimento non sappia da che parte indirizzare le proprie scelte. Se si ragionasse per assoluto, in ottica di medio-lungo termine, l’ideale è andare sul sicuro con quelle più diffuse e quotate, che almeno garantiscono una storicità, anche se non una stabilità nelle loro quotazioni.

Se invece stiamo cercando di speculare (compro per poi rivendere appena sale di valore) a breve termine, le nuove e più recenti criptovalute nate sul mercato ci garantirebbero una maggiore previsione di guadagno, in quanto, proprio perché di nuova coniazione, il loro valore sarà basso, ma sicuramente in crescita almeno nei primi tempi di vita.

Se prendiamo per esempio il Bitcoin, la sua quotazione è passata da quasi 10.000$ nel maggio 2018 a 5.100$ circa nell’aprile 2019. E così più o meno vale per le altre monete storiche.

Invece se andiamo a caccia di una moneta emergente, nata da poco,  il suo valore salirà più lentamente, ma la crescita sarà sicuramente più probabile nel breve-medio periodo.

CONCLUSIONI: 

  • Scegliere criptovalute di nuova coniazione nel breve-medio periodo
  • Scegliere monete storiche se vogliamo tenerle nel portafoglio

Posts collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *