Betting exchange: cos’è

Le scommesse legate ad aventi sportivi hanno come caratteristica principale quella di dare la possibilità di “puntare” su una determinata partita e ricavarne una vincita in base al risultato prescelto e alla quota abbinata ad esso.

Se ad esempio Juventus – Roma viene quotata: 1/1,50 X/2,00  2/3,10 se scelgo il segno X devo moltiplicare il denaro investito per 2,00 e ottengo il guadagno presunto se si dovesse avverare quel risultato.

Al contrario, il betting exchange dà la possibilità di “bancare” un risultato, ovvero di scommettere contro quel determinato esito, e guadagnerò se non si dovesse verificare quel risultato. Sarò io a inserire il massimo denaro  che sono disposto a pagare agli scommettitori che di conseguenza punteranno anche sulla mia quota.

Facciamo un esempio, voglio bancare il segno X di Juventus – Roma. Decido io la quota a 1,90, decido anche quanto sono disposto a pagare agli scommettitori € 50. Dovesse terminare la partita col segno 1 o 2 io vinco fino a € 50, dovesse invece pareggiare X devo pagare agli scommettitori che hanno puntato su di me fino a € 45.

Naturalmente più si alza la quota che si vuole bancare e maggiori saranno le possibilità di vincere, in quanto meno probabile l’uscita di quel segno. Ma, di conseguenza, dovrò sborsare di più se si avvera proprio quel risultato.

Se prendiamo per esempio Juventus – Spal, è sicuramente favorita la Juventus e quindi potrò andare a bancare la Spal anche a quote alte tipo 20,00, investendo € 50. Alla vittoria della Juve o al pareggio porto a casa l’importo che ho deciso di mettere in gioco, quindi € 50, se invece dovesse vincere disgraziatamente la Spal, devo pagare fino a € 1000!

 

Posts collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *