Tennis: puntare sul favorito, poi bancare

 

Quando si sceglie di giocare sul tennis live, bisogna tenere conto delle variazioni veloci che possono avere le quote, praticamente ad ogni punto si modificano.
Una delle strategie che io uso spesso mentre seguo un match live, è quella di trovare innanzitutto una partita dove c’è un favorito, anche se già iniziata, con una quota possibilmente sotto 1.50.
Successivamente andrò a “puntare” sul tennista favorito, così da fissare la mia quota d’entrata. A questo punto la scommessa successiva sarà “banca” almeno di 3 o 4 punti in meno rispetto alla “punta”.
Ciò significa che se nella partita tra Fognini e Murray entro, ad esempio, “puntando” 50€ a 1.23 Fognini, appena viene abbinata la scommessa inserirò subito un “banca” di 50€ a 1.20, sperando che il giocatore favorito continui a fare punti e la sua quota si abbassi a quella che ho previsto.

Come vedete giocando in questa maniera si farà trading sul tennis, senza grossi rischi sono già “all green” (qualsiasi risultato termini non avrò perdite di denaro), con un guadagno massimo di 1,50€ che corrisponde al 3% dell’investimento. Se effettuiamo questa operazione più volte (senza esagerare) durante la stessa partita, possiamo portare a casa un buon ricavo, senza particolari rischi.
Il vantaggio: posso scommettere in qualsiasi momento, a qualsiasi quota, l’importante che la “punta” sia superiore alla “banca” di almeno 2/3 punti. Se la partita dovesse andare nel verso opposto, invece, e non riesco ad abbinare la “banca”, il rischio sarebbe quello di essere esposti con un forte capitale sul giocatore favorito (Fognini) per tutta la durata della partita, o almeno fino a quando non ritorna a vincere più games rispetto all’avversario (Murray).

CONCLUSIONE:

  • Puntare sempre sul favorito
  • Mantenere una differenza punta/banca mai superiore a 3/4 punti
  • Non eseguire troppe volte questa strategia nello stesso match

Posts collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *